Sicurezza su ghiacciaio: Bivacchi e crepacci

Benché fosse ancora relativamente presto al mattino (considerata l’ora legale), e quindi abbastanza freddo, è assolutamente sconsigliato fermarsi a bivaccare e mettere le pelli in mezzo al ghiacciaio. Esiste la grande probabilità che i ponti sopra i crepacci cedano con nefaste conseguenze. Evidenziato in rosso un numeroso gruppo di persone si è fermato in una zona che visibilmente è segnata da depressioni che sono la continuazione di crepacci aperti. Inoltre avevano pensato bene di togliersi sci e iniziare a camminare in giro, altra pratica assolutamente sbagliata, infatti il peso viene concentrato su una superficie minore rispetto agli sci e quindi è più probabile uno sfondamento. Anche in caso di sfondamento, gli sci possono in qualche modo bloccare la caduta andandosi ad incastrare sulle pareti del crepaccio. Bisogna fare sempre attenzione in quanto i ponti possono crollare anche durante le ore più fredde in quanto sono molteplici le cause di un cedimento. Molto meglio posizionarsi sulla morena laterale del ghiacciaio. In quet’ultimo caso è bene fare attenzione ad eventuali scariche derivanti dallo scioglimento della neve e del ghiaccio che tengono in posizione i detriti e le pietre accumulati sulla morena stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *